Almeno rimuoviamo gli ostacoli

La cultura giovanile deve sfuggire agli adulti, è il suo mestiere;  servono nuove macchine per esprimersi e per comunicare, nuove competenze per usarle, ne nascono nuove poetiche e nuove estetiche. Soprattutto serve un luogo.

Che sia un video, un pezzo musicale, un’azione teatrale… la sfida è dargli un corpo, confezionare un prodotto finito che viaggi sulle proprie gambe e magari trasformi in un mestiere quella che oggi è solo una passione giovanile.

Dato uno spazio destinato alla cultura per i giovani, non avrebbe senso che fosse qualche adulto a decidere cosa farci. Meglio lasciare a loro le redini e semplicemente formarli nella gestione di progetti e attività culturali.

Questo è il nostro modo per ridurre gli ostacoli: a Tirano lo stiamo già facendo. Poi se son rose fioriranno: abbiamo fiducia nei nostri giovani talentuosi e comunque vada ne sarà valsa la pena per la crescita culturale di tutta la comunità.

 

Cercano volontari per questa attività:

MVSA Museo Valtellinese di Storia e Arte