Sono ancora aperte alla ricerca di volontari le attività contrassegnate da e con titolo colorato

Le attività proposte:

2 3 4 10 14 15 8 17 22

2 | Leggiamo ad alta voce a bambini e ragazzi

Lettura ad alta voce per bambini

I volontari partecipano a un incontro settimanale durante il quale vengono programmate le iniziative e scelti i libri da leggere ai bambini.
In base alla disponibilità dei volontari vengono calendarizzate le letture.
Il giorno della lettura il referente con i volontari predispongono il setting, gestiscono l’accoglienza dei bambini e delle loro famiglie.

Il progetto NpL è in corso in biblioteca da diversi anni; nell’ambito del programma “Volontari per la cultura” si è costituito un gruppo di lettrici volontarie che propone letture ai bambini della fascia 3-6 anni, il sabato mattina.
Si tengono delle letture ad alta voce, presso il Parco San Michele, in uno spazio allestito come biblioteca all’aperto, ad opera delle volontarie con il supporto delle bibliotecarie.
A partire dall’autunno 2017 si intende attivare una rete territoriale per promuovere maggiormente le finalità di NpL sul territorio.
Dal 2016, per sviluppare maggiormente le finalità del progetto, è stata proposta un’attività per i genitori di bambini della fascia 0-3 anni condotta da una bibliotecaria con la collaborazione di una volontaria per la promozione.

3 | Organizziamo eventi, incontri o corsi

Incontrinbiblioteca

Grazie ai Volontari per la cultura la biblioteca propone periodicamente incontri su argomenti di competenza del volontario.

Negli anni del progetto si sono proposte dei volontari con competenze in ambito specifico (es. fotografia, musica, cinema), che hanno offerto nuove occasioni di incontri pubblici anche nell’ambito di progetti culturali più ampi. Ci si propone di valorizzare i volontari che mettono a disposizione le proprie conoscenze.

4 | Italiano per stranieri, corsi e conversazioni

Il mondo in biblioteca: incontri di alfabetizzazione e conversazione per persone di origine straniera e attività di supporto (babysitting)

L’attività si rivolge a due tipologie di persone di origine straniera: a) rifugiati o richiedenti asilo ospiti dei Cas o del Comune nell’ambito del progetto SPRAR; b) residenti di origine straniera, soprattutto donne di origine marocchina. A seconda delle competenze e disponibilità del volontario, l’attività si svolge secondo le seguenti modalità, prevalentemente in affiancamento ai corsi tenuti dagli insegnanti del CPIA:
1) incontri individuali o per piccoli gruppi (massimo 3 persone) per l’approfondimento della conoscenza della lingua e la conversazione ;
2) incontri d’aula prevalentemente per gli ospiti dei Cas e dello SPRAR;
3) incontri per gruppi presso le strutture dei Cas e dello SPRAR;

Durante le lezioni del CPIA i volontari possono svolgere attività di babysitting per consentire alle mamme di frequentare i corsi del CPIA.

I volontari gestiscono l’attività in autonomia, confrontandosi al bisogno con la referente per suggerimenti organizzativi e per le strategie e i libri da utilizzare.

8 | Lingue straniere, conversazioni per adulti

Tea time: conversazione in lingua inglese

Incontri di conversazione in lingua inglese per piccoli gruppi (6-7 persone).

Nel corso delle scorse annualità una volontaria ha tenuto con successo incontri di conversazione in lingua inglese in orario pomeridiano.

10 | Gruppi di lettura

Patto per la Lettura: letture ad alta voce

Attività di lettura ad alta voce negli spazi pubblici (anche all’aperto), alla Casa di riposo, nel contesto di manifestazioni cittadine, etc.

Tirano ha ricevuto nel 2017 il titolo di “Città che legge” e dovrà predisporre un “Patto per la lettura” che coinvolga istituzioni, associazioni, librerie e la cittadinanza. Da diversi anni la biblioteca collabora con l’istituto comprensivo per la realizzazione delle Giornate della lettura nella scuola; nel maggio di quest’anno abbiamo partecipato per la prima volta al Maggio dei Libri con un programma organizzato in collaborazione con vari soggetti del territorio.
Nell’ambito del Patto per la lettura si intende promuovere la lettura ad alta voce portandola anche al di fuori della biblioteca: negli spazi pubblici (anche all’aperto), alla Casa di riposo, nel contesto di manifestazioni cittadine, etc.

14 | Orti e giardini: corsi, esperienze e semenze.

Biblioteca verde

Cura del giardino della biblioteca ubicato presso la biblioteca storica e aperto durante la bella stagione; allestimento delle aiuole presso la biblioteca a giardino delle erbe aromatiche e officinali.

Nei pressi della biblioteca sono presenti alcune aiuole pubbliche non sempre ben tenute; durante l’estate viene inoltre aperto in orario di biblioteca il giardino ubicato presso la Casa Grana-Pievani, sede storica della biblioteca.
Per promuovere una maggiore sensibilizzazione alla cura degli spazi pubblici si vorrebbero coinvolgere dei volontari nella cura degli spazi verdi di pertinenza della biblioteca, che potrebbero anche diventare spazi per eventi all’aperto, oggetto di laboratori con i bambini o di incontri sul tema del giardinaggio.

15. In casa di riposo, leggiamo ad alta voce

Patto per la Lettura: letture ad alta voce

Attività di lettura ad alta voce negli spazi pubblici (anche all’aperto), alla Casa di riposo, nel contesto di manifestazioni cittadine, etc.

Tirano ha ricevuto nel 2017 il titolo di “Città che legge” e dovrà predisporre un “Patto per la lettura” che coinvolga istituzioni, associazioni, librerie e la cittadinanza. Da diversi anni la biblioteca collabora con l’istituto comprensivo per la realizzazione delle Giornate della lettura nella scuola; nel maggio di quest’anno abbiamo partecipato per la prima volta al Maggio dei Libri con un programma organizzato in collaborazione con vari soggetti del territorio.
Nell’ambito del Patto per la lettura si intende promuovere la lettura ad alta voce portandola anche al di fuori della biblioteca: negli spazi pubblici (anche all’aperto), alla Casa di riposo, nel contesto di manifestazioni cittadine, etc.

17 | Produzioni culturali di giovani per i giovani

Project management culturale

L’attività costituisce la prosecuzione dell’azione “Project management culturale” realizzata nell’annualità 2016-2017 nell’ambito del progetto provinciale “Io volontario per la cultura. Rilanciare un programma volontari di successo per il protagonismo culturale dei cittadini”. I ragazzi che hanno partecipato al percorso di formazione teorico-pratica, a cura della professoressa Ivana Vilardi, potranno portare avanti l’idea progettuale concepita.

Considerato che il progetto provinciale “Io volontario per la cultura. Rilanciare un programma volontari di successo per il protagonismo culturale dei cittadini” si concluderà a giugno 2018, si intende portare a compimento l’idea progettuale concepita durante il corso di formazione frequentato dai ragazzi.

22 | Aiuto in biblioteca

Dai una mano alla tua biblioteca

Ricollocazione dei documenti a scaffale, trattamento dei documenti (timbratura, etichettatura, copertinatura, spolveratura, etc.), piccole commissioni, ausilio agli utenti nell’utilizzo dell’autoprestito.

L’attività, proposta fin dalla prima annualità del progetto “Io volontario per la cultura” e nata principalmente dal bisogno di dare supporto alle attività ordinarie della biblioteca, si è consolidata nel tempo, creando un legame stabile tra alcuni volontari e la biblioteca.

Dove siamo

piazza Pievani, 1, Tirano

Biblioteca di Tirano

piazza Pievani, 1, Tirano